NORME CONTRATTUALI

05 DICEMBRE 2015

Attenzione!!!

Il Punto 4 delle Norme Contrattuali è stato aggiornato con una aggiunta.

Per prendere visione, osservare le scritte in Neretto.

N.B.: La variazione al Punto 4 delle norme contrattuali si intende applicata anche ai Contratti di Gestione in corso. Preghiamo pertanto i nostri clienti a prenderne visione e, qualora dovessero necessitare di ulteriori chiarimenti, oppure di non trovarsi di accordo con la stessa, di contattare la Direzione della T.E.A.M. TargaEsteraAutoMoto.

Trascorsi 30 giorni dalla pubblicazione la variazione si intende accettata.

PREMESSO:
a) Che il CONCEDENTE è Proprietario del Veicolo di cui al punto A del Contratto di Gestione.
b) Che il CONCEDENTE intende affidare in gestione al GESTORE, che intende accettare, il Veicolo di cui al punto A del Contratto di Gestione.

Tutto ciò premesso si pongono le seguenti: CONDIZIONI CONTRATTUALI

1) PREMESSE: Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale   del presente contratto.

 

2) OGGETTO: Il CONCEDENTE affida in gestione al GESTORE, il Veicolo di cui in premessa alla lettera a e b al Presente contratto.

 

3) DURATA DEL CONTRATTO: Il presente Contratto di Gestione avrà la durata di anni 1, (uno), con decorrenza dalla data del Contratto stesso ed è sottoposto alla norma del rinnovo con il tacito consenso, si intenderà, pertanto, automaticamente rinnovato di un anno in un anno, qualora non sopravvenga disdetta da parte del CONCEDENTE.

 

4) CANONE E SPESE: Il canone pattuito, (vedi Canoni di Gestione: PUNTO B), per la Gestione del Veicolo è da versare per intero alla firma del presente salvo pattuito diversamente. Le spese relative all’immatricolazione, eventuale collaudo ed altro, nello Stato Membro desiderato, sono da considerarsi a parte e vanno addebitate al CONCEDENTE. Nel caso di rinnovo del presente con la formula del tacito consenso, il CONCEDENTE, dovrà versare il prossimo Canone Annuale al più tardi 4 settimane prima dello scadere dell’anno di Servizio. Eventuali aumenti che dovessero intercorrere nell’anno corrente di Gestione verranno immediatamente comunicate al CONCEDENTE.
Nei casi di mancato pagamento, del Canone di gestione o di eventuale pagamento non previsto giustificato, multe etc., il GESTORE si riserva la facoltà, previa comunicazione verbale o scritta, della “RADIAZIONE FORZATA” con l'addebito dei costi al CONCEDENTE pari ad € 250,00, questi è tenuto pertanto a consegnare le targhe ed i documenti del Veicolo entro 5 giorni lavorativi dalla data di richiesta. Qualora il termine non venga rispettato, il GESTORE ha la facoltà di procedere comunque addebitando, al CONCEDENTE, le relative spese più mora per un totale di € 700,00. Persiste comunque per il CONCEDENTE l'obbligo immediato di consegna delle targhe e documenti del veicolo. Ove non rispettato si procederà al “RECUPERO FORZOSO” delle targhe con l’ulteriore addebito delle conseguenti spese legali e di recupero, ca. € 1300,00. Al GESTORE rimane l'obbligo dell'immediata consegna dei documenti del Veicolo non appena registra il pagamento, di cui sopra incluse, eventuali ulteriori pendenze, sul proprio conto corrente.

 

5) OBBLIGHI DEL GESTORE: Il GESTORE si impegna e si obbliga a gestire il Veicolo in conformità delle leggi e delle disposizioni, anche locali, della pubblica amministrazione dello Stato Italiano e dello Stato Membro in cui è immatricolato il Veicolo.

 

6) OBBLIGHI DEL CONCEDENTE: Il CONCEDENTE si obbliga a tenere in ordine il Veicolo, a curarne la manutenzione ordinaria ivi compreso il tagliando, ingrassaggio, controllo dei lubrificanti, dell’olio dei freni, del liquido di raffreddamento e di quant’altro sia necessario alla tenuta in ordine del Veicolo. Di provvedere al pagamento di qualunque contravvenzione incorsa durante l’utilizzo dello stesso, in ogni caso il CONCEDENTE si assume la diretta responsabilità del Veicolo manlevando nel modo più ampio il GESTORE in relazione a qualunque evento dannoso derivante dall’uso proprio o improprio del Veicolo sia esso causato dal CONCEDENTE o da persone alle quali Egli concede l’utilizzo del Veicolo.

 

7) DIRITTO DI RECESSO: Ambedue le parti possono recedere dal Contratto di Gestione con le seguenti modalità: Il CONCEDENTE può recedere dal presente dandone comunicazione scritta con Raccomandata A.R., Fax o PEC senza obbligo alcuno di motivazioni con un preavviso di 15 giorni. In tal caso verrà riconosciuto allo stesso il diritto al rimborso dell’80% dei canoni assicurativi pagati è non goduti. Per il pagamento relativo al Bollo ed ai Canoni di Gestione non è riconosciuto alcun rimborso. Il GESTORE ha la facoltà di recedere dal presente nel caso vengano a mancare le condizioni di cui al Punto 4, 5, 6 e 7 delle Condizioni Contrattuali. In ogni caso, salvo fatti inerenti al Punto 4, il Recesso verrà comunicato con un anticipo di almeno 30 giorni. Il GESTORE può recedere dal Contratto di Gestione, senza alcun preavviso nei casi in cui per il CONCEDENTE trattasi di Azienda simile a quella del GESTORE, ne porti tratti tali da farne dedurne una similitudine o offra servizi i quali comprendono Targhe Estere. E' fatta eccezione qualora quest'ultima si dichiari tale, ed abbia prova iscritta di benestare del GESTORE in fase precontrattuale.

 

8) GARANZIA SULLA PROPRIETÀ: Il presente trattasi di Contratto di Gestione. Nel caso il CONCEDENTE ne facesse richiesta, Egli si potrà avvalere di un Servizio di Garante. In casi tali sono previsti i Servizi di un Legale, che apporrà a sua volta una Nota sul Retro del presente, al quale verranno affidati i documenti di Intestazione del Veicolo. Gli stessi saranno riconsegnati al termine del Contratto di Gestione, solo ed esclusivamente al CONCEDENTE, quale effettivo Proprietario del Veicolo o ad un suo delegato dopo aver adempiuto alle formalità di radiazione dal PRA estero tramite un’Agenzia o Persone di Sua fiducia.  
La consegna dei Documenti del Veicolo avverrà in seguito all’esibizione della Lettera di Disdetta del Contratto e delle ricevute di Pagamento inerenti.

 

9) FORO COMPETENTE: Per qualsiasi contestazione, comunque dipendente da questo contratto o collegantesi con il medesimo ed anche in ipotesi di continenza o connessione di cause, ove il GESTORE sia convenuto, è esclusivamente competente il Foro della Sede Legale del GESTORE stesso. Le eventuali tratte, accettazioni di regolamenti, spedizioni con o senza deposito e qualsiasi altro atto compiuto dal GESTORE così come il luogo di consegna, non potranno operare deroga di questa clausola. Qualora nelle contestazioni il GESTORE sia attore, esso potrà ricorrere sia al Foro territoriale della propria sede, sia a quello del domicilio dell’Acquirente.

Visto, letto ed approvate nello specifico i punti: 4, 5, 6 e 7.

 

LA DIREZIONE 

PAGINE VISTE

contatore visite